Esercizi teatrali in atto unico.

In quanti modi si può interpretare una poesia? Tanti. Forse. …infiniti.
In questo spettacolo liberamente ispirato al celebre “Esercizi di stile ” di Raymond Queneau, tre attori, per amore verso un testo poetico, lo saccheggiano, lo violentano, lo torturano, interpretandolo attraverso una galleria di personaggi strampalati, bizzarri, teneri e sempre umanissimi
Un vorticoso carosello che porterà il pubblico a perdersi tra le innumerevoli acrobazie vocali e fisiche degli interpreti sempre apparentemente irrispettosi ma in realtà profondamente innamorati della poesia.

Con
Gianbattista Rossi
Rosalia Paternoster
Nicola Calabrese

Lascia un commento